Grazie Steve(s)!

In un giorno come questo, è piacevole ricordare una vita spesa a raccogliere amicizie, esperienze e conoscenza attorno ai prodotti creati grazie all’impegno di due persone. Una di queste oggi non c’è più ma è riuscito a lasciare il suo “dent in the universe”.

Quando a 11 anni entrò in casa il primo Apple // (un compatibile chiamato Mango 😀 ) non conoscevo la sua storia, i suoi creatori o quello che sarebbe venuto di li a poco (quell’anno usciva il primo Macintosh). Però non era un Commodore, o un PC, computer che trovavi dappertutto e per cui era facile trovare nuovi programmi o nuovi giochi. Non c’era internet, non c’era il file sharing. C’erano le poste, i floppy disk e le riviste di carta.

L’open source lo annusavamo tra le pagine di un piccolo giornaletto chiamato PaperSoft. Un hard disk era più grande di un videoregistratore e pesava decine di kili. Non c’era l’industria di videogiochi ma singoli programmatori famosi come rockstar: Jordan Mechner, ad esempio era uno di questi. Per trovare nuovi software io e mio fratello battevamo a tappeto tutta la città, poi la provincia e col tempo iniziammo a mettere annunci su MC Microcomputer (il famoso “Amici Applisti sparsi o dispersi in tutta Italia…”) che tanti contatti ci portarono con altri come noi che volevamo sfruttare al massimo il computer che avevamo.
Forse anche per questo ci sentivamo parte di un gruppo, forse per questo che gli utenti Apple hanno maturato l’affezione storica per un marchio che all’epoca (e anche successivamente) è stato sempre ritenuto migliore di altri. IBM, Commodore, Olivetti…roba da farci storcere il naso.

E quando sentii la prima volta la pubblicità Think Different, nata quando Jobs ritornò in Apple, riconobbi subito quel motto, quel pensiero che tante volte avevo sentito nella mia testa.
A distanza di tanti anni, oggi, rileggo di quella rivoluzione che avvenne trent’anni fa ad opera di quei due ragazzi e che uno di questi continuò a perseguire con il suo pensiero differente inventando e reinventando ogni volta un settore che con molta facilità si adagia e sfrutta le idee altrui.

Quella rivoluzione mi ha sfiorato ed ha cambiato la mia vita; e della vita di Steve Jobs ci rimarrà per sempre il suo grande esempio e le esperienze che indirettamente ci ha fatto fare.

The journey is the reward!

Zac